Sidebar

 
Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Persian Portuguese Russian Spanish Turkish Ukrainian

Il content marketing è la formula vincente

In un'epoca nella quale il sovraccarico informativo è fin disorientante per il normale utente di Internet, e il tempo da dedicare alla ricerca e alla lettura di contenuti pertinenti è ridotto ai minimi termini, il Content marketing si impone come la migliore strategia di marketing attualmente a disposizione di creativi e designer.

Gli articoli informativi che coniugano contenuti di marketing di contenuti riescono a catturare l'attenzione e l'interesse del lettore con un tasso di gran lunga superiore a quello dei pochi secondi che in media vengono dedicati, ad esempio, alla lettura dei newsfeed o dell'advertising sui social network.
 
Il passo successivo è (o sarebbe) quello di raggiungere un pubblico ampio adattando le proprie strategie per includere la distribuzione a pagamento dei propri contenuti, anche con campagne di tipo push dei propri articoli "premium" attraverso canali di proprietà, quali l'e-mail.
 
Content marketing trend 2016

​Il Content marketing è la confluenza di diverse tendenze digitali che hanno portato a un focus sull'utilizzo dei contenuti del sito web o blog come canale di distribuzione primaria per la messaggistica pubblicitaria. Questa è stata una evoluzione naturale, intrapresa per primi dai marketers più esperti e smaliziati, in modo inesorabile.

In passato, gli stessi marketers facevano grande affidamento sugli annunci digitali distribuiti attraverso i siti web degli editori, poiché questi erano l'unico modo per accedere direttamente ai consumatori finali. In seguito i social media hanno eliminato la necessità di contare sugli editori come veicoli di marketing, potendo raggiungere un mercato enorme di potenziali clienti direttamente tramite le piattaforme di social media. Ma, come tali piattaforme hanno iniziato a monetizzare il loro pubblico, il marketing svolto tramite di esse ha dimostrato tutta la propria fallacia, dovuta in primis alla dipendenza dalla reali capacità di portata di Facebook e simili.

A tale stato dell'arte si è arrivati grazie all'impulso di numerose aziende tecnologiche che erano alla ricerca di un modo per competere con i bilanci dei grandi e più affermati competitors, che ha consentito di prendere coscienza del fatto che è possibile catturare l'attenzione dei consumatori sui propri siti web agendo come farebbe una società di media.

Anche se per questa strategia è stato coniato il termine di Content marketing, in realtà non c'è niente di nuovo. Si tratta infatti della rivitalizzazione delle soft-strategies di vendita che gli inserzionisti hanno usato nel mondo tangibile per più di 100 anni.

Ad oggi, il paradigma digitale è dato dal fatto che le attuali strategie richiedono che i marketer possiedano una propria audience e che utilizzino Google e Facebook semplicemente per acquisire nuovi segmenti di pubblico. Una volta che catturano l'attenzione del lettore fugace, devono utilizzare informazioni di alto valore per riuscire a catturarne la fedeltà.

Questa strategia consente quindi al marketing di prendere in mano il rapporto con il consumatore e di continuare a raggiungere quella persona attraverso canali di distribuzione diversi, per incoraggiare visite ripetute e giungere così all'agognata fase dell'acquisto.


 L'argomento ti interessa? Contattaci e discutine con i nostri esperti!