Sidebar

 
Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Persian Portuguese Russian Spanish Turkish Ukrainian

il Negozio digitale

dove troverai tutto ciò che devi sapere per affrontare con fiducia e successo il tuo cammino verso l'internazionalizzazione.

Monday, 05 January 2015 10:20

La Business guide per Investire in UCRAINA


Alcuni paragrafi dalla nostra Guida agli Affari in UCRAINA:

 
"In Ucraina i limiti esistenti all’investimento estero riguardano certi tipi di settori produttivi per i quali è consentito l’investimento solo all’industria di stato, ad esempio: industria missilistica, produzione di banconote, produzione di moduli in bianco di titoli di credito, altro. Certi tipi di attività possono essere svolte solo da aziende statali oppure per esse serve la previa autorizzazione di un ente pubblico, ciò avviene ad esempio per: il settore del trasporto ferroviario, ivi compresa la possibilità di privatizzazione e ristrutturazione; silvicoltura a scopo commerciale. Altra tipologia di limite all’investimento estero riguarda un limite alla partecipazione azionaria di certi settori (tale lista tende a ridursi sempre più), ad esempio: editoria (l’investitore estero può avere una quota non superiore al 30%), distribuzione di acqua (l’investimento estero è possibile in misura inferiore al 100%), settore dei media, [...] 

Il processo di negoziazione commerciale può essere molto lungo. Gli Ucraini avviano il dialogo con una lunga sessione di "riscaldamento" sul viaggio, la famiglia o su proposte di intrattenimento serale. L’impazienza è mal percepita e qualsiasi tentativo di andare direttamente al business è considerato maleducato. Per gli ucraini l'inizio della riunione è il momento in cui valutare la persona con cui si conduce il business. Gli Ucraini si aspettano di estendere l’amicizia gli affari, e’ un fatto culturale: i forti legami familiari e le amicizie sono stati un meccanismo di sopravvivenza in Ucraina per secoli, sia in agricoltura, quando molte famiglie hanno messo in comune risorse, o nei momenti di difficoltà e di crisi. Una rete di buoni contatti personali è il bene più prezioso per realizzare qualcosa [...]

ACQUISTO SICURO E DOWNLOAD IMMEDIATO CON PayPal PayPal verified: 49,00 €

Business Guide UCRAINA | 49.00 EUR
| pag.96

Le somme in denaro aventi controvalore fino a 10.000 Euro non necessitano di dichiarazione in dogana in entrata. Se superiori, occorre presentare una dichiarazione bancaria con indicazione di nome, cognome e dati del passaporto. L’utilizzo della carte di credito e’ ormai diffuso; si registrano, tuttavia, numerosi casi di frode clonazione. Sono presenti in gran numero gli sportelli di cambio valute ed i Bancomat. Limitazione di esportazione: è proibita l'esportazione dal Paese di oggetti d'arte o di antiquariato precedenti al 1945. Si consiglia di evitare acquisti di strumenti musicali, icone , quadri e cornici varie. In caso di acquisto farsi rilasciare una ricevuta di quanto pagato con l'indirizzo del negozio del venditore [...]

Nel primo semestre dell'anno gli investimenti diretti esteri sono stati di USD 3064,4 milioni (nel periodo analogo dell’anno scorso - 2497,7 milioni) raggiungendo la cifra di 52426,7 milioni di dollari. Gli investitori principali sono: Cipro, Germania, Paesi Bassi, Federazione Russa, Austria, Francia, Regno Unito, Isole Vergine (britanniche), Svezia, Svizzera, Stati Uniti, Italia. Riguardo all’Italia e’ doveroso notare che la quota reale degli IDE e’ ben superiore poiché i nostri maggiori investimenti sono stati effettuati tramite banche straniere, come nel caso di Gruppo Intesa, Unicredit, Campari [...]
 
L’aliquota ordinaria dell’IVA è del 20%, con riduzione al 17% dal 1° gennaio 2014. L’IVA si applica sulla vendita di beni e servizi e sulle importazioni in aggiunta ai dazi doganali e eventualmente le accise; per le esportazioni non c’è il pagamento dell’IVA. L’IVA sugli acquisti è deducibile da quella sulle vendite ed il saldo positivo è versato, nel caso di saldo negativo avviene il rimborso da parte dello stato. I soggetti ucraini e anche non ucraini che realizzano fatturati superiori a UAH 300.000 nell’arco di 12 mesi a seguito di vendite di beni o servizi, ivi comprese le vendite avvenute via internet, devono registrarsi ai fini IVA [...]"

 

clic qui - download gratuito :

Read 340 times