Sidebar

 
Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Persian Portuguese Russian Spanish Turkish Ukrainian

il Negozio digitale

dove troverai tutto ciò che devi sapere per affrontare con fiducia e successo il tuo cammino verso l'internazionalizzazione.

Monday, 05 January 2015 11:21

La Business guide per Investire in UZBEKISTAN


Alcuni paragrafi dalla nostra Guida agli Affari in UZBEKISTAN:

 
"La Repubblica dell'Uzbekistan si trova nel cuore dell'Asia, nel territorio anticamente noto col nome di Bactriana, Maverannahr (Transoxiana) e, successivamente, Turkestan. Di qui passava la favolosa Via della Seta e ancor oggi il Paese, il cui nome sembra derivare da Ozbek Khan, sovrano dell'Orda d'oro nella I metà del XIV sec., è la più affascinante delle repubbliche dell'Asia centrale  [...]

Per entrare in Uzbekistan è necessario il passaportocon validità fino a sei mesi dopo la data del viaggio. Il visto è obbligatorio e va richiesto all'Ambasciata dell'Uzbekistan, via Tolmino 12, Roma. Per il visto turistico individuale (1 ingresso) si pagano 60 dollari fino a 7 gg. di permanenza, 70 dollari per 15 gg. e 80 dollari per 1 mese di permanenza; per ottenerlo è sufficiente compilare il relativo modulo, una dichiarazione del datore di lavoro e una della banca attenstante che si possiede un conto corrente bancario e passare a ritirare il visto all'Ambasciata (dopo 2-3 giorni). Il visto di gruppo per 15 gg. di permanenza costa 15 dollari a persona [...]

Preorder by PayPal PREORDINA ADESSO E RISPARMIA IL 35% CON PayPal PayPal verified: 32,00 €
* La Guida è in corso di redazione/aggiornamento *  Sarà spedita in via prioritaria entro e non oltre 10 giorni dalla data di effettivo pagamento.

Business Guide UZBEKISTAN (preordine -35%) | 32.00 EUR
 

La carta di credito può risultare utile e comoda per pagare il conto degli alberghi di lusso (Visa ed American Express sono le più accettate), ma altrove non è molto diffusa per cui il denaro contante risulta indispensabile. E' comunque possibile ritirare contanti senza problema non solo nella capitale, ma anche a Bukhara e Samarcanda, rivolgendosi agli sportelli della NBU (National Bank of Uzbekistan). L'unico problema è che a volte potrebbero rifiutare di darvi dollari, ma sarà comunque sempre possibile ritirare contanti in sum. Chi invece possiede traveller's cheque deve ricordarsi di elencarli nella Declaration Form al momento dell'ingresso in Uzbekistan, altrimenti potrebbe avere problemi nel cambiarli [...]

Base della vita economica del Paese è l'agricoltura; attualmente l'Uzbekistan è ilprimo esportatore al mondo di cotone grezzo. Importante è anche la produzione di cereali, frutta e ortaggi mentre l'allevamento riguarda principalmente le pecore e i bachi da seta. Nel 1960 la cittadina di Munyak, situata sulle sponde del lago d'Aral, era un porto di rilievo e la sua flotta commerciale vantava un pescato complessivo notevole: ma quando il corso dei fiumi Amu Darya e Syr Darya, immissari del lago, venne deviato per consentire l'irrigazione della produzione intensiva del cotone avviata dall'Unione Sovietica, il lago d'Aral è andato progressivamente prosciugandosi e l'economia dell'intera regione è crollata. L'industria ha avuto un notevole sviluppo in seguito alla scoperta di giacimenti di petrolio(valle di Fergana) e di rame per cui sono sorte diverse centrali elettriche oltre a stabilimenti tessili e fabbriche di macchine agricole [...]

L'Uzbekistan è un paese musulmano moderato. Se vi vestirete evitando scollature e pantaloncini corti non avrete alcun tipo di problema. Anche gli uomini farebbero bene ad evitare i pantaloni corti, semplicemente perché vengono considerati come un capo di abbigliamento estremamente ridicolo dalla popolazione locale. Nelle principali località turistiche (Samarcanda e Tashkent) soprattutto i più giovani vestono seguendo la moda occidentale mentre nelle campagne l'abbigliamento è più tradizionale [...]"


Read 311 times